• Facebook Page: AltaValleDelVelino
  • Twitter: AltaValleVelino
  • YouTube: AltaValleDelVelino
  • External Link: www.altavalledelvelino.com/servizi/news-avv-e-dintorni.feed?type=rss
Banner

Gastronomia

Frittelle di cicoria di prato

Gastronomia

Pecora allo cotturo

La cicoria è un'erba di cui una volta si faceva largo uso nella cucina laziale, sopratutto tra le famiglie meno facoltose poichè molto presente sul territorio e facilmente reperibile in natura. La cicoria nasce spontaneamente nei campi e ai bordi delle strade ed è facilmente riconoscibile. Si usava chiamarla la Bistecca di prato.

Ingredienti per 4 persone

  • Cicoria di prato
     500g
  • Burro
     70g
  • Uova
     1
  • Parmigiano grattugiato
     50g
  • Mollica di panino
     1
  • Latte
     1 bicchiere
  • Sale e pepe
     quanto basta
  • Olio per friggere

Preparazione

  • Pulire bene le foglie di cicoria, lavarle con cura e metterle in una pentola senza aggiunta di acqua, farle cuocere per circa 10 minuti.
  • Scolare le foglie, strizzarle e tritarle finemente.  
  • In una casseruola fare sciogliere il burro ed unire la cicoria tritata.
  • A parte mescolare l'uovo con il formaggio, salare e pepare ed aggiungere il tutto alla cicoria, mescolando con cura e facendo cuocere finchè l'uovo si rapprende.

  • Unire la mollica ben strizzata che nel frattempo avete fatto ammollare nel latte e amalgamare bene.

  • In una pentola di ferro fare scaldare l'olio e quando bollente fare friggere a cucchiaiate l'impasto ottenuto. Fare dorare da entrambe i lati. Scolarlee adagiarle su carta assorbente.

Note

Servire le frittelle ancora bollenti.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Banner
Banner
Banner