• Facebook Page: AltaValleDelVelino
  • Twitter: AltaValleVelino
  • YouTube: AltaValleDelVelino
  • External Link: www.altavalledelvelino.com/servizi/news-avv-e-dintorni.feed?type=rss
Banner

Storia

Le origini di Micigliano

Comune di Micigliano

Le notizie e la bibliografia riguardanti il comune di Micigliano sono scarsissime e anche autorevoli storici in genere prodighi di nozioni tacciono sulla storia di questo paese.
Le vicissitudini del borgo sono sicuramente legate strettamente alle vicende riguardanti l'Abbazia di San Quirico e Giulitta da cui si ricavano quindi le poche certezze storiche.

Di certo il villaggio esisteva sin da epoche antiche come testimoniano alcuni ritrovamenti archeologici.

Le prime notizie documentate dell'esistenza di Micigliano si hanno alla metà del X secolo e riguardano l'acquisizione da parte dell'Abbazia di Farfa di alcuni terreni "in locus qui nominatur Micilianus".
Nel X secolo, assieme ai vicini castelli di Vischiata e Cesura, il paese divenne nucleo centrale del feudo dell'Abbazia di San Quirico e Giulitta, edificata dai Benedettini nello stesso secolo.

Tale Abbazia fu fortemente filoimperiale tanto che nel 1229 Federico II occupò i territori sotto il suo controllo così come anche i vicini Antrodoco e Borgovelino. Si può quindi facilmente dedurre che anche Micigliano divenne un possedimento di Federico II.

Di certo già nel XIV secolo Micigliano esisteva come centro abitato fortificato nel cui interno era stata insediata una chiesa parrocchiale.

Successivamente il borgo seguì le stesse sorti dei paesi limitrofi finendo nell'orbita delle famiglie

Comune di Micigliano 

Orsini e Colonna fino a quando fu incluso nel Regno di Napoli.

Il feudo ecclesiastico fu abolito all'inizio del XIX secolo.
Durante la dominazione francese (1806-1815) Micigliano divenne libero comune nell'ambito della provincia del Secondo Abruzzo Ulteriore, distretto di Cittaducale; con la Restaurazione la città tornò sotto il dominio borbonico.

Nel 1860, con l'unità d'Italia, il paese fu compreso nella provincia di L'Aquila dove rimase fino al 1927, anno in cui passò alla neoistituita provincia di Rieti.
 Il 28 marzo 1928 il Comune di Micigliano, insieme a quello di Borgovelino, venne aggregato al comune di Antrodoco, ma venne ricostituito ente autonomo dopo la II guerra mondiale, nel 1947.


Comune di Micigliano 


Fonti:

  • SIUSA - Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche
  • Sito web del Comune di Micigliano www.comune.micigliano.rieti.it
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Potrebbe interessarti anche...

Banner
Banner
Banner