• Facebook Page: AltaValleDelVelino
  • Twitter: AltaValleVelino
  • YouTube: AltaValleDelVelino
  • External Link: www.altavalledelvelino.com/servizi/news-avv-e-dintorni.feed?type=rss
Banner

Le chiese più interessanti nel Comune di Borbona

Santa Maria degli Angeli

Chiese - Borbona - Chiese
Santa Maria degli Angeli - Vallemare

Santa Maria degli Angeli, è l'unico edificio sacro rimasto a Vallemare, una piccola frazione del comune di Borbona.
Della chiesa si hanno notizie certe solo dal  1642 grazie alle relazioni delle visite pastorali dei vescovi di Rieti.
Probabilmente, già nel Medioevo, esisteva una cappella prima di questa dedicata a San Martino.

Santa Maria degli Angeli - Vallemare

La navata di Santa Maria degli Angeli comprende una volta risalente probabilmente al 1700 che riporta i dipinti della Madonna incoronata dagli Angeli, della Resurrezione di Gesù e di San Filippo Neri, celeste protettore della "villa" di Vallemare dal 1700. Del Santo, infatti, qui è conservata una preziosa reliquia giunta dalla chiesa di S. Maria  in Vallicella di Roma dove S. Filippo è sepolto.

Santa Maria degli Angeli - Vallemare

Originariamente esisteva nella chiesa il solo altare maggiore, ristrutturato nel Novecento, del cui originale settecentesco rimane oggi solo un arco che ritrae scolpite in stucco le immagini di due angeli che sostengono la corona regale di Maria.

In un secondo tempo vennero aggiunti i due altari laterali, il primo dei quali nel 1660, data in cui gli eredi di Martino Mancini lo fecero costruire in onore a S. Martino. In seguito fu sempre la nota famiglia Mancini a commissionare la realizzazione del secondo altare  dedicato alla Madonna Immacolata. La famiglia Mancini, infatti, fu una delle più conosciute famiglie di Vallemare tanto che gli venne affidato il patronato di questa chiesa e di quelladedicata a S. Maria di Sette Dolori andata purtroppo in rovina. Lo stemma sulla facciata esterna della chiesa di S. Maria degli Angeli testimonia il simbolo del loro patronato sulla chiesa stessa.

Nel Settecento, invece, furono costruiti gli altri due altari in onore a S. Maria del Suffragio, di patronato dell'Università (cioè del Comune), alla Madonna del Rosario e a S. Antonio da Padova.

Di straordinaria importanza è il seicentesco Fonte battesimale che conserva la data della bolla vescovile di Ippolito Vincentini con la quale divise questa chiesa dalla Collegiata di S. Croce di Borbona. Fu infatti nel 1650 che l'Università e gli uomini della villa di Vallemare implorarono il vescovo di Rieti, affinché fosse eretta una parrocchia autonoma che divenne tale solo agli inizi del Settecento.
Quello che era l'oratorio per i ragazzi, invece, dove si accede anche alla sagrestia, è divenuto oggi un piccolo museo che ospita con molta cura gli oggetti, i dipinti, e la storia di Vallemare.

All'interno sono conservate due tele di pregevole fattura recentemente restaurate ad opera degli abitanti di Vallemare: Madonna con Bambino e le Anime Sante, di autore ignoto risalente alla seconda metà del XII secolo, e Madonna col Bambino tra i Santi Pietro e Paolo, un'opera della scuola del Maratta della fine del XVII secolo.

Santa Maria degli Angeli - Vallemare Santa Maria degli Angeli - Vallemare

Uscendo per ammirare la parte esterna dell'edificio ci si trova di fronte ad un  imponente campanile in pietra  bianca alto 15 metri, che sorregge tre campane di diversa dimensione, piccola media e grande installata nel 1907; ma le vere protagoniste nei giorni di festa, restano le originarie campane, suonate ancora con la tradizionale tecnica dello scampanio manuale.

Santa Maria degli Angeli - Vallemare

Dove si trova: Borbona

Fonti: Raccolta articoli RM Borbona presso Biblioteca Borbona

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Banner
Banner
Banner